Keep in Touch!

Contenuti

C# 9 and .NET 5

Azure Windows Virtual Machine: Auto Shutdown

Utilizzare le Azure Virtual Machine è una comodità impagabile (anche se nella fattura mensile il costo si sente e come) però con questo piccolo suggerimento è possibile risparmiare dei soldi attivando l’auto spegnimento in pochissimi passaggi.

Azure Windows Virtual Machine: Auto Shutdown (dettagli)

Enabled Auto Shutdown - Azure

Vi state chiedendo come attivarlo in maniera semplice e personalizzata in cinque (più quattro) passi? Ecco la procedura guidata

  1. Login al portale Azure

  2. Selezionare la macchina virtuale desiderata

  3. Nella colonna di sinistra troviamo Operazioni (=Schedules) e selezioniamo la voce “Arresto automatico” (=auto-shutdown)

  4. Cambiare la voce Abilitato (=Enabled) da Disabilitato (=No) a Si (=Yes)

  5. Compilare i campi con le informazioni necessarie per lo spegnimento automatico quali

    1. Arresto pianificato (=Scheduled Shutdown)

    2. Fuso Orario (=Time Notification)

    3. Inviare la notifica prima dell’arresto automatico? (=send notification to your webhook URL 15 minutes before auto-shutdown)

    4. WebHook per la notifica (=WebHook URL)

    5. Indirizzo di posta elettronica

  6. Premere il pulsante di salvataggio (=save) per non perdere le modifiche appena fatte.

Questa configurazione è molto comoda per le macchine di sviluppo in quanto fuori orario lavorativo non serve (teoricamente) lasciarle accese.

Disable Auto Shutdown - Azure

Ovviamente -allo stesso modo- è possibile disattivare lo spegnimento automatico se la Virtual Machine serve sempre accesa. Riporto (anche se in maniera del tutto inutile) gli step necessari in quanto si possono intuire dai punti precedenti

  1. Login al portale Azure

  2. Selezionare la macchina virtuale desiderata

  3. Nella colonna di sinistra troviamo Operazioni (=Schedules) e selezioniamo la voce “Arresto automatico” (=auto-shutdown)

  4. Cambiare la voce Abilitato (=Enabled) da Disabilitato (=No) a Si (=Yes)

  5. Premere il pulsante di salvataggio (=save) per non perdere le modifiche appena fatte

Ora non vi resta che fare due conti e capire se vi conviene attivarlo o meno.